Multiplayer competitivo: parte integrante del gioco

Hamish Bode, Community Manager di The Division, ha parlato del gioco e della possibilità di giocare come lupi solitari e del fatto che si possa accedere alle partite competitive senza soluzione di continuità.

Come sapete The Division è un RPG, e sarà possibile giocare in solitaria (sempre online), a patto di usare uno stile che vada bene in ogni occasione:

“Per esempio, posso specializzarmi in un approccio dalla lunga distanza e te in un uno a breve, se giochiamo insieme. Devi essere un po’ bravo nel multitasking se sei da solo, o quantomeno provare qualcosa che funzioni.“, afferma Hamish.

Per quanto riguarda il multiplayer competitivo non ci saranno lobby o il bisogno di tornare al menu principale. Infatti il multiplayer è parte integrante del gioco, in pratica per entrare nelle partite competitive basta raggiungere la Dark Zone, senza alcun tipo di caricamento dalla zona “neutrale”.

“È senza soluzione di continuità. Per esempio la Dark Zone. Non devi caricare questa modalità, semplicemente scavalchi il muro e sei dentro ad essa. In alcuni i casi i giocatori vi entreranno accidentalmente. E non solo scavalcando i muri, ci sono diversi tipi di entrate e uscite per questa zona. Quindi se un giocatore non è sicuro, è meglio che non entri.”
 
Vi ricordiamo che la Closed Beta inizierà a dicembre su Xbox One e i primi mesi del 2016 su PC/PS4. Il gioco uscirà l’8 marzo 2016.

Post Recenti

Leave a Comment